Crea sito

Il Plastico Modello
Home Retour - Back - Ritorno Le Blanc-Argent - Page française The Blanc-Argent - English Home Page

 

Il Blanc-Argent in Realtà Collezione di Foto Il Plastico Modello I due moduli Il progetto Mappa della ferrovia del Blanc-Argent Bibliografia Links sul BA

Ecrivez-moi/Write to me/Scrivetemi :

Liens/Links


Il mio progetto principale di riproduzione modellistica del BA consiste in un plastico modulare. Si tratta di un progetto di media portata e a lungo termine.

A breve termine e a titolo di sperimentazione, avevo cominciato a progettare un diorama che riproduceva una stazione del BA, adesso abbandonato i favore del progetto dei due moduli.


Il progetto di plastico modulare in alcuni punti importanti:

  • Scale HO e HOm (1/87)

  • Conforme alle norme FFMF

  • Epoca: alternativamente 1910 e anni ‘50 a ‘70


Il plastico modulare che sto attualmente progettando contiene in realtà due reti, una a scartamento normale (trasversale Lione-Nantes), l’altra a scartamento ridotto di un metro (il Blanc-Argent), e si intersecano a Gièvres nel dipartimento dello Loir et Cher.

Ciò mi permetterà di integrare i moduli sia a plastici che rappresentano lo scartamento normale che a plastici con norme metriche (H0m), grazie alla scelta delle norme FFMF H0 e H0m (Federazione Francese di Modellismo Ferroviario) per le interfacce.

L’integrazione delle due reti offrirà inoltre in poco spazio ricche possibilità di operazione grazie alle necessità di carico e di scarico delle merci necessarie per l’incompatibilità degli scartamenti e delle coincidenze tra automotrici del BA e treni omnibus e espressi del Lione-Nantes.

Ho previsto di adattare le interfacce dei moduli H0 di estremità del plastico per permettere la loro integrazione sia alle norme FFMF che FIMF (Federazione Italiana di Modellismo Ferroviario).

Attualmente, il plastico è ancora un progetto (disegno); si tratta di un progetto a lungo termine che richiede, malgrado la formula adottata, uno spazio che non ho a disposizione per il momento. Dovevo quindi trovare una soluzione che mi permettesse di « far andare qualche treno » di tanto in tanto. L’idea di un diorama è nata molto naturalmente, e ciò mi permetterà inoltre di avere un risultato concreto davanti agli occhi che mi sarà molto utile per il progetto finale. Si tratta quindi di una sorte di test.


Il primo progetto di diorama in alcuni punti importanti:

  • Scala H0m (1/87 scartamento metrico)

  • 1,20 m x 0,60 m

  • Epoca: 1910

Il primo diorama, di dimensioni standard (1,20 m per 0,60 m), voleva riprodurre una stazione del BA nel 1910, quindi alcuni anni solo dopo l’inaugurazione. Anziché scegliere una stazione particolare, avevo l’intenzione di fare una sintesi di più stazioni della linea: stile della Sologne (es. Pruniers – 68 KB), pianta dei binari ispirata alla stazione di Valençay (che dispone di una rimessa e di alcune piattaforme girevoli), traffico merci rappresentativo di tutta la linea (cereali, legno ecc.).

Il diorama sarebbe stato progettato sotto forma di una valigia, di dimensioni 1,20 x 0,60 x 0,21 m. Il coperchio, messo in posizione verticale, sarebbe servito di fondo. I lati destro e sinistro sarebbero stati removibili durante l’uso, il lato frontale ripiegabile avrebbe portato le maniglie. Vedete la pagina specifica per maggiori dettagli.